- Trattamenti -
Agopuntura

L’agopuntura è una terapia naturale, sicura e priva di tossicità che da migliaia di anni è praticata in Cina come Medicina Ufficiale. La terapista complementare Agopuntore Natalia Rodriguez, vi potrà accogliere e consigliare nel percorso di cura più indicato. I suoi trattamenti sono riconosciuti dalle casse malati complementari.


Come ti può aiutare l’agopuntura?

L’agopuntura non è solo efficace per il trattamento del dolore, per il quale è più diffusa, ma proprio in virtù della sua azione su tutti i sistemi regolatori dell’organismo, ha un effetto terapeutico su molte patologie sia acute che croniche come:

Artrosi della colonna vertebrale, discopatie ed ernie discali cervicali e lombari (escluse quelle “paralizzanti”, o con seri danni della radice motoria), cervico-brachialgie, lombalgie, lombosciatalgia, lombocruralgia, spondilolistesi, crolli dei corpi vertebrali da osteoporosi (trattamento del dolore), artrosi dell’articolazione temporo-mandibolare, periartite scapolo-omerale, epicondilite, rizartrosi del pollice, artralgie della mano, sindrome del tunnel carpale (fase iniziale), algie dell’art. sacro-iliaca, periartrite dell’anca, coxartrosi, gonartrosi, talalgia plantare, metatarsalgie, contratture muscolari distrettuali, tendiniti, sindrome fibromialgica, distorsioni articolari.

Cefalea vascolare (emicrania), cefalea tensiva, cefalea “a grappolo” (di Horton), nevralgia essenziale del trigemino, nevralgia di Arnold, paralisi del n. facciale “a frigore”, blefarospasmo, paresi e paralisi degli arti (esiti di ictus o post-traumatici), polinevriti, nella riabilitazione neurologica post-ictus, Herpes Zoster.

Irregolarità del ciclo e del flusso mestruale, amenorrea, dismenorrea, sindrome premestruale, sindrome climaterica, infertilità, supporto alla procreazione medicalmente assistita (FIVET), leucorrea ed infezioni genito-urinarie recidivanti.
Nausea e vomito in gravidanza, presentazione podalica del feto (tra la 32a e la 34a settimana), induzione del parto nella gravidanza oltre il termine, analgesia e potenziamento della dinamica uterina nel corso del parto. Ipogalattia (scarsa quantità di latte durante l’allattamento).

Vampate di calore, insonnia, irritabilità e secchezza vaginale.

Impotenza, eiaculazione precoce, astenospermia e oligospermia (alterazioni del liquido seminale dell’uomo).

Acne, dermatiti.

Vescica instabile, cistiti recidivanti, disuria, enuresi notturna, incontinenza urinaria.

Nevrosi cardiaca, palpitazioni, aritmia, ipertensione (in particolare l’agopuntura è indicata quando nonstante l’assunzione di farmaci antiipertensivi la pressione arteriosa non è ben controllata).

Gastrite, spasmo esofageo, ernia hiatale, nausea e vomito mattutini, epigastralgie funzionali, dispepsia, stipsi, alvo alternante, colon irritabile, tenesmo, crisi emorroidarie.

Asma, tosse.

Sinusite, rinite vasomotoria, faringite cronica, disfonia, vertigini, anosmia.

Oculorinite ed asma allergiche, orticaria, dermatite allergica, rash cutanei.

Stati d’ansia, forme depressive minori, attacchi di panico, insonnia.

Odontalgia, analgesia per estrazione dentale.

Riduce la sindrome da astinenza dalla nicotina.

In tutte le patologie sopra indicate l’agopuntura può essere utilizzata da sola o in associazione al consueto trattamento medico-farmacologico. I risultati possono essere a volte risolutivi ed altri solamente parziali, come del resto per qualsiasi terapia.